Descrizione

Bibbia e liturgia

Teologia, linguaggi, celebrazione

Settimana liturgico-pastorale 2020

 

Presentazione

La pubblicazione della Terza edizione italiana del Messale Romano rappresenta una occasione non solo per promuovere una rinnovata pastorale liturgica e ricondurre l’attenzione dei fedeli alla liturgia, fonte e culmine dell’azione della Chiesa, ma anche per approfondire il connaturale e vitale rapporto tra la Sacra Scrittura e la Liturgia. È infatti necessario “fare il punto” sul rapporto Bibbia e Liturgia sia da un punto di vista teologico, approfondendo ulteriormente la questione della sacramentalità della Parola dentro e fuori la liturgia, e l’autorità della Chiesa in merito all’interpretazione delle Scritture, sia pastorale, verificando, dopo cinquant’anni di utilizzo, il Lezionario della Messa e la pastorale biblica nata dal desiderio conciliare di offrire ai fedeli una “una lettura della sacra Scrittura più abbondante, più varia e meglio scelta” (SC 35).

“Nella celebrazione liturgica la sacra Scrittura ha una importanza estrema. […] Perciò, per promuovere la riforma, il progresso e l’adattamento della sacra liturgia, è necessario che venga favorito quel gusto saporoso e vivo della sacra Scrittura, che è attestato dalla venerabile tradizione dei riti sia orientali che occidentali.” (SC 24).

 

Contenuto

1 Elena Massimi – Breve introduzione alla terza edizione italiana del Messale Romano

2 Andrea Bozzolo – La sacramentalità della Scrittura dentro e fuori la liturgia

3 Dario Vitali – L’autorità della Chiesa nell’interpretare la Scrittura

4 Silvia Tarantelli – Cantare la Parola

5 Elena Massimi – Quale musica per quale Parola

6 Elena Massimi – Le melodie della terza edizione italiana del Messale

7-8 Loris Della Pietra – Le dinamiche rituali della Liturgia della Parola

9-10 Morena Baldacci – Il ministero del lettore

11 Matteo Ferrari – Lettura critica del Lezionario