Descrizione

La crisi ecologica al tempo della pandemia

Cambiamento climatico ed ecologia integrale

L’azione dell’uomo sull’ambiente è forse l’aspetto più macroscopico del nostro vivere oggi sulla Terra. Siamo passati infatti dal rapporto di dipendenza dalla natura all’attuale egemonia sulla stessa.  Sappiamo con certezza che una parte dell’umanità utilizza risorse in quantità superiori di oltre un terzo alle capacità di rigenerazione della natura stessa.

Oggi il discorso ecologico sta diventando rilevante perché interroga la presenza della civiltà  umana sulla terra (eccesso di antropocentrismo); domanda la critica del nostro sistema economico dove la finanza e la tecnica hanno raggiunto livelli sociali di precariato esistenziale e di consumo inquinante mai prima conosciuti (il capitalismo è ancora il nostro futuro?); chiede un rapporto nuovo  con gli animali specialmente quelli domestici che sono stati ridotti a delle “cose” da usare sfruttare e manipolare (chi sono gli animali per noi?); rivela l’abuso della  sostenibilità della terra stessa (foreste, acque fluviali, terreni, ghiacciai, montagne, mari etc.).

Nell’enciclica Laudato si’ Papa Francesco parla giustamente di ecologia integrale come il paradigma da proporre per il nostro tempo: “La cultura ecologica non si può ridurre a una serie di risposte urgenti e parziali ai problemi che si presentano riguardo al degrado ambientale, all’esaurimento delle riserve naturali e all’inquinamento. Dovrebbe essere uno sguardo diverso, un pensiero, una politica, un programma educativo, uno stile di vita e una spiritualità che diano forma ad una resistenza di fronte all’avanzare del paradigma tecnocratico” (n. 111).

La crisi ecologica ci interpella e diventa ancora più attuale nel tempo della pandemia del Covid-19.

 

Contenuto

Roberto Buizza

1. Il cambiamento climatico: cosa sta accadendo

2. Il cambiamento climatico: cosa possiamo fare

Giuseppe Buffon

3. Ecologia integrale: un nuovo metodo per una nuova antropologia

4. L’amazzonia, l’Occidente e la pandemia

Andrea Bizzozero

5. Crisi ambientale e modelli di razionalità

Domenico Cravero

6. Economia della speranza in tempi difficili